Luoghi turistici · Napoli · Opere d'arte

Le casse armoniche, gioielli delle nostre ville comunali

La cassa armonica, o chiosco della musica, è una struttura che contribuisce con le sue forme svelte ed eleganti ad abbellire lo spazio urbano, di solito una villa o un parco comunale, e ideato soprattutto per ospitare eventi musicali all’aperto. In pratica si tratta di un gazebo con podio bandistico e concertistico. La particolare conformazione strutturale risponde, infatti, a requisiti prima acustici e poi estetici, avendo l’esigenza primaria di amplificare le onde sonore orchestrate. Peraltro anche il pavimento di tavolato di legno per l’orchestra, posto sopra un’intercapedine vuota, aiuta e far risuonare meglio la musica (la vera e propria cassa armonica). La cassa armonica può essere considerata come un vero e proprio strumento musicale, progettato in modo da amplificare e armonizzare i suoni prodotti dai musicisti al suo interno. E’ un po’ come la cassa di una chitarra, che non a caso è anch’essa detta cassa armonica o di risonanza. Ha una pianta circolare o pentagonale, coperta da un tetto sostenuto da sottili pilastri e aperta negli spazi fra i montanti che sostengono il tetto.

Questo tipo di architettura della festa si diffuse in Europa tra fine ‘800 e inizio ‘900, soprattutto nelle località turistiche. La sede tipica erano le Ville Comunali, anch’esse fiorite nella seconda metà dell’Ottocento come tipico luogo di svago della borghesia. Era prassi che nelle Ville si producesse musica e quindi, con il tempo, si sentì l’esigenza di creare strutture funzionali apposite. Inizialmente, come nel caso di Castellammare di Stabia la struttura era in legno, ma poi queste casse furono sostituite da quelle in vetro e ghisa (“ferro fuso”). D’altra parte, in quegli anni questi nuovi materiali leggeri venivano molto utilizzati, per edificare strutture molto ampie ma al tempo stesso molto leggere, come le Gallerie.

La Cassa Armonica di Napoli si trova nella Villa Comunale, accanto al monumento a G.B.Vico (1962) e non lontano dalla Stazione Zoologica (Acquario). Proposta già nel 1862, fu costruita su progetto dell’importante architetto napoletano Enrico Alvino, nel contesto di un piano di ammodernamento della Villa che in realtà non fu completato: Alvino concepì la Cassa non isolata com’è adesso bensì quale elemento di spicco tra tutta una serie di edifici, mai realizzati. La Cassa sarebbe stata completata solo nel 1877, cinque anni dopo la morte dell’Alvino. E’ una struttura poligonale in vetro e ghisa, con cupola anch’essa poligonale in vetri bicromi e cassa di risonanza posta al di sotto della pedana circolare del podio. Dal bordo in pietra della pedana si elevano i dodici pilastrini che sorreggono la cupola. Eleganti statuette femminili reggilampada guarniscono i quattro ingressi alla pedana, rappresentati da gradinate di marmo. Dal 1899 al 1938 vi si esibì, ogni domenica, la Banda della Città di Napoli guidata dal maestro Raffaele Caravaglio, al quale è intitolato in effetti il piccolo slargo. Nel 1942 vi suonò con gran successo la banda della marina hitleriana, producendosi in un repertorio operistico e sinfonico, per concludere con “Funicolì  funicolà”. Un primo significativo restauro della Cassa si ebbe nel 1989. Alcuni anni fa la Cassa è stata modificata in occasione della Coppa America World Series, con la rimozione della “corolla”. Nel 2016 la Cassa è stata nuovamente restaurata, con la sua elegante corona biscroma blu e gialla.

IMG_2701
Napoli.
IMG_2702
Napoli. Il caratteristico disegno della cupola
IMG_2706
Napoli. La Cassa priva di corona in seguito alle modifiche per la Coppa America
IMG_7732
Napoli. Durante il recente restauro
IMG_2159
Napoli. Suggestiva immagine serale della Cassa dopo il recente restauro

 

La Cassa Armonica di Aversa (Ce) si trova in piazza Principe Amedeo, al centro della villa comunale. Attualmente richiede urgenti restauri. Il nome popolare della zona, “L’uorto ‘e vagn”, probabilmente è una storpiatura di “L’orto di Wagner” a ricordo dei concerti di musica classica che si tenevano in Villa.

IMG_3096
Aversa. La Villa
IMG_3095
Aversa.

 

L’elegante cassa di Castellammare di Stabia (Na), in stile Liberty-eclettico con tratti ispano-moreschi, è probabilmente l’esempio più bello esistente di questo tipo di struttura architettonica. Essa sorge nella Villa Comunale (Piazza Principe Umberto), costruita nella seconda metà dell’800 nell’area dove era stata demolita la vecchia muraglia difensiva che andava dal Quartuccio a Fontana Grande. Nel viale centrale della Villa fu innalzato un padiglione in legno per concerti all’aperto, lo Stabia Hall, ma nel 1898 venne presentato il progetto di una nuova e più elaborata struttura ad opera dell’ingegnere stabiese Eugenio Cosenza. L’opera venne costruita dalla ditta Minieri di Napoli e inaugurata nel 1900, per un costo finale di più di 21 mila lire, una cifra per l’epoca! Distrutta da una tempesta nel 1909, fu ricostruita dallo stesso Cosenza che ne abbassò l’altezza e creò una cupoletta sfiatatoio alla sommità. Un restauro si ebbe alla fine degli anni ’80.

La cassa consta di una piattaforma, posta circa un metro al di sopra del piano di calpestio e alla quale si accede attraverso quattro gradinate di scale in marmo bianco. Tra le scalinate si alternano delle fioriere. Sulla piazzola poggiano poi dodici colonnine, collegate tra loro da archetti e arabeschi a traforo che sorreggono la copertura composta da una cupola e da una tettoia, realizzate in ghisa e vetri colorati. Le colonnine sono raccordate alla base a tre per volta da una ringhiera artistica che lascia un ingresso in corrispondenza delle scale.

IMG_6819

IMG_6821

IMG_6822

 

Anche la Cassa Armonica di Benevento è collocata nella Villa Comunale, inaugurata nel 1879. Il gazebo in ferro della cassa fu costruito al centro della villa, nell’area della ”rotonda”. Richiama molto da vicino la cassa armonica di Napoli, storicamente antecedente.

IMG_4004
Benevento
IMG_4005
Benevento.
IMG_4007
Benevento

 

Una cassa armonica, ma priva di copertura, si trova anche in piazza della Repubblica a Pozzuoli (Na) e risale al 1922, quando fu creata una piccola villa pubblica alle spalle della fontane dei Quattro Cannelli, così come a Piedimonte Matese (Ce) in piazza Roma. Esempi di casse armoniche al di fuori della Campania sono invece a Rapallo (Ge), Acquaviva delle Fonti (Ba), Ischitella (Fg), Villa Castelli (Le), Canosa di Puglia (Bt), Trani (Bt), Bilbao (Spagna) e Cabrai (Francia). Purtroppo oggi queste magnifiche architetture languono un po’ abbandonante, soprattutto perché raramente utilizzate per quella che è stata la loro destinazione originaria e cioè i concerti all’aperto. Le nostre casse armoniche vanno sì restaurate e tutelate ma anche rivitalizzate. Fatte tornare a essere parte della vita comunitaria.

Riferimenti:

La Villa Comunale di Napoli. Storia, statue, flora del giardino sul mare. A cura di A.E.Piedimonte. Edizioni INTRA MOENIA, Napoli 1999

https://it.wikipedia.org/wiki/Cassa_armonica_(architettura)

http://www.comune.castellammare-di-stabia.napoli.it/index.php?option=com_content&view=article&id=475:cassa-armonica&catid=68:castello-reggia-palazzi-e-monumenti

http://www.archivioplaitano.it/2016/11/25/padiglione-cassa-armonica/

http://www.archivioplaitano.it/2017/08/31/la-cassa-armonica/

http://www.liberoricercatore.it/tag/cassa-armonica/

http://www.ecampania.it/napoli/cultura/cassa-armonica-castellammare-stabia

https://napoli.zon.it/inaugurata-la-nuova-cassa-armonica/

https://diarionapoletano.wordpress.com/2017/01/26/la-cassa-armonica-della-villa-comunale-restaurata-lavori-completati-comera-come/

http://www.aversaturismo.it/villa-comunale/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...